4109 visitatori in 24 ore
 197 visitatori online adesso





Stampa il tuo libro



Nel caleidoscopio della mia vita emozioni danzano... la musica è il battito del mio cuore...

Grazia Longo

Insipienza e Infinenza: sintesi della sintesi della mia molteplice interezza.
by © Grazia Longo
Non scrivo per essere. Scrivo perché sono.

Nel buio
catturo riflessi d'esistenza

fermo immagini
nell'incessante divenire

e scrivo la vita
sempre sullo stesso libro,
in pagine mai ... (continua)


La sua poesia preferita:
Ti ho lasciato il silenzio dei miei passi
Ho saltato il fossato e ho chiuso il cerchio,
arrampicandomi sul muro di cemento.

Ti ho lasciato il silenzio dei miei passi.
La musica della mia solitudine antica
sciabordava stancamente sullo scafo.

Orme sulla sabbia, il tempo mio,
poi ancora...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Niente sarà più crudele
Invano cercherai il mio odore
tra le lenzuola che han dimenticato ...

Invano nella notte urlerai il mio nome
al raggio di luna che ti sorprenderà ...

Schiavo del desiderio
insonne vagherai
nelle tenebre
del mio abbandono ...

E...  leggi...

Cammeo di ghiaccio
E tu guardavi il mare.
Le lampare erano lumi
nel mare oscuro dei tuoi occhi.
Perle di luna, le gocce d’acqua
che inondavano la tua fronte e i miei seni.

I desideri erano grappoli d’uva
tra i rossi pampini
e i viticci avviluppati stretti
ai pali...  leggi...

Così m'amo
Amo
tutto quello
che mi ha lasciato
qualcosa dentro
e, mi ha cambiata.

Non importa,
se fu una ferita
o un sorriso,

una carezza,
o uno schiaffo,

una scia luminosa,
o un fragoroso scoppio,

un volo, più su,
o una caduta...  leggi...

Se credessi in Dio
Se credessi in Dio
direi che è pregare
star qui seduta
da sola sperduta
a contemplare il mare,
il cielo e l'aria
e sentire
questa gran pace dentro.

Se credessi in Dio
direi che sono una spiga
seminata dal suo vento,
macinata...  leggi...

Il frutto proibito
Ho mangiato il frutto proibito
nel giardino dell'eden.

Non ho rimorsi, non ho rimpianti.
Forse ora vivo nel peccato.

Se è peccato,
la mia sete di conoscenza.

Non mi pento
non mi dolgo.

Non torno indietro.
E se tornassi, lo...  leggi...

Furtivi sui fragili steli del silenzio
Dell'eternità scelsero
la luce del sole.
Camminando ad ombre unite
col medesimo passo
si persero in una fragranza umida
come pioggia leggera su essenze di bosco.
Ombrose fronde sopra fronde più basse.

Non si uccisero con una...  leggi...

Vanno, vengono
Vanno, vengono,
come funamboli
lungo un filo d'oro.

Sfrecciano
all'improvviso
attraverso il tempo mio.

Spalancano porte
aprono finestre.

Rotolano
tra le pietre dei ricordi.

Sono sassi aguzzi
che il mare d'altre stagioni
non ha...  leggi...

Perditi e trovami
Perditi
nelle mie acque salmastre
al confine indefinito
con la dolcezza della mia anima
come fossi foce di fiume.

Trovami
mentre mi mescolo alle tue acque
nell'attimo magico del caos
dove niente ha un posto definito.

Trovami
alla sorgente...  leggi...

Essenza nell'assenza
Oggi mi cercherai ovunque

e mi respirerai
nell'aria

mi mangerai
nel tuo piatto

mi berrai
nel tuo bicchiere

e sentirai il mio odore
sulla tua pelle

e chi ti starà accanto
non lo saprà

ma leggerà qualcosa...  leggi...

Erode vince ancora
Nel buio d'universo illuminato
di cui Erode è il re dei dementi
sento forte il pianto sconsolato
di piccole creature innocenti.
A nulla è servito il bimbo salvato
nei gommosi presepi splendenti.
Blasfemo aborto imbalsamato
in...  leggi...

Cinque monete nella mia tasca
Il giorno designato per un sogno inaspettato
Cinque monete nella mia tasca ...

La prima era uno sguardo
e mi è scappato
Ho fatto per inseguirlo
ma era già arrivato
era nei tuoi occhi
che l'avean catturato.

La seconda era un...  leggi...

Lettera al figlio
Figlio, tu non lo sai,
ma tu sei quel che io son già stata.

Nel tuo modo Unico e Speciale,
in questa primavera...  leggi...

La morte può aspettare!
Vivo
con la morte accanto.

Vivo
e sento il suo alito
sul collo.

Vivo
e so che morirò.

Respiro avidamente la vita.
Odora di vaniglia e di rose...
Mi tuffo nel mare dell'amore.

Ascolto la musica
di onde spumeggianti...  leggi...

L'Amore
Non c'è un tempo per amare ...
l'Amore viene quando vuole.
E' un ladro che ti sorprende di notte
quando dormi indifeso nel tuo letto.

L'Amore è un temporale estivo
ti esplode dentro all'improvviso
e tu resti attonito a...  leggi...

Solo morte da respirare
Aleggiano impalpabili
nella brezza leggera
fantasmi del passato.

Carezze perdute
sfiorano i miei pensieri
e la pelle...  leggi...

Cimitero di sogni
Fiorirà ancora
il cespuglio
all'angolo
del possibile
e profumerà
di nuovo
l'aria antica
di...  leggi...

Fusione nucleare
E infine si compie
ciò che doveva
e le scintille di Dio
divampano
ed illuminano
l'universo intero.

Atomi che...  leggi...

Incantesimo di emozioni
Magia di Sogno, magia di Volo.
Incantesimo di Emozioni senza parole.
Anima e Corpo si fondono e danzano.

Rugginosi Cancelli si spalancano di colpo.
Porte celate nell'ombra si aprono piano.
Spazi Infiniti, nuovi e antichi, annullano Orizzonti....  leggi...

Grazia Longo

Grazia Longo
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Ti ho lasciato il silenzio dei miei passi (04/04/2011)

La prima poesia pubblicata:
 
Un sogno da bruciare (11/08/2009)

L'ultima poesia pubblicata:
 
San Lorenzo (11/08/2018)

Grazia Longo vi propone:
 Lettera al figlio (08/11/2009)
 Essenza nell'assenza (03/04/2010)
 Perditi e trovami (12/05/2010)

La poesia più letta:
 
Dove il piacere è urlo (22/11/2009, 24092 letture)

Grazia Longo ha 18 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Grazia Longo!

Leggi i 399 commenti di Grazia Longo


Leggi i racconti di Grazia Longo


Autore del giorno
 il giorno 04/05/2018
 il giorno 15/01/2016
 il giorno 28/01/2011
 il giorno 22/07/2010
 il giorno 18/01/2010

Autore della settimana
 settimana dal 24/10/2011 al 30/10/2011.

Seguici su:




Ti piace come scrive poesie Grazia Longo? Allora clicca su questo pulsante per condividere su Google+.

Cerca la poesia:



Grazia Longo in rete:
Invia un messaggio privato a Grazia Longo.


Grazia Longo pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

Aquilonefelice.it AquiloneFelice.it




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Un Vampiro

Luigi Capuana, maestro del verismo, più noto per il suo capolavoro "Il marchese di Roccaverdina", si cimenta (leggi...)
€ 0,99


Questa poesia è pubblicata anche nel sito RimeScelte

Grazia Longo

Vanno, vengono Introspezione
Vanno, vengono,
come funamboli
lungo un filo d'oro.

Sfrecciano
all'improvviso
attraverso il tempo mio.

Spalancano porte
aprono finestre.

Rotolano
tra le pietre dei ricordi.

Sono sassi aguzzi
che il mare d'altre stagioni
non ha ancora levigato.

Fremono tra i fili d'erba alta
in valli inaccessibili.

Sono puledri indomiti
dalle selvagge criniere di vento.

Sono onde ribelli di tempeste
che fragorose
spiaggiano creature abissali
sulla riva scomposta.

Sono gabbiani
ad ali tese nel liquido blu
di cielo e di mare.

Sono rugiada incollata
alle ciglia del mattino
appena alzato.

Sono pioggia improvvisa
sulle orme di polvere antica.

Sono coriandoli stropicciati
di carnevali già usati.

Sono lacrime
di un bimbo dimenticato
al supermercato.

Sono bestemmie
masticate tra denti cariati
di marinai ubriachi.

Sono scie di navi affondate
nei gorghi vorticosi
oltre le colonne d'Ercole.

Sono bionde ciocche
di leggiadra fanciulla
sparse sul torso villoso
dell'amante stremato.

Sono fischi
d'un treno già passato
che volevo prendere
ma non si è fermato.

Sono reti da pesca
strappate alla tempesta.

Sono remi che aspettano
sugli scalmi invano
le callose mani.

Sono rondini amanti
che tornano
sempre allo stesso nido
ad ogni primavera.

Sono vomito di poeta maledetto
ubriaco inciampato nella vita.

Sono il giorno e la notte
Il sole e la luna.

Sono polvere di stelle
mischiata al fango nero
d'un pensiero alieno.

Sono vecchi abbandonati
sulle panchine del parco
dimenticati da Dio e dagli uomini.

Sono lei che ti aspetta discinta
dalla sera sull'uscio di casa
per tutta la notte fino all'alba.

Sono mio padre e mia madre
che mi prendevano per mano
attraversando la strada.

Sono le tue labbra sensuali
che bugiarde mi cercano
nelle notti sempre eguali.

Sono la mia cagna morta
che mi corre incontro ogni sera
come allora ancora una volta.

Sono impalpabili come le nuvole.
Girano nel cielo sul mondo
si trasformano
si sfioccano
cambiano
vanno vengono tornano
senza fermarsi
senza stancarsi mai.

Sono i pensieri miei
così diversi da tutti i pensieri.

Grazia Longo 23/10/2010 23:44| 1| 5435

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.


 

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«Versi bellissimi... una delle più belle poesie che abbia mai letto, e vissuto, parola dopo parola, immagine dopo immagine, in un vortice di emozioni, che nutrono l'anima e rendono ogni istante, un arcobaleno dalla bellezza senza eguali ...»
Gianpiero De Tomi (24/10/2010) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Introspezione
Melodie infinite
Febbre
Spenta è ogni speranza
Un bacio proibito
L'acuto della luna
Trompe l'oeil
In bave di silenzio
Mare d'autunno
Il dolore dei sogni
Retrogusto amaro
Frantumato orizzonte
E' un morire disperso
L’isola che non c’è
All'ombra del passato
Questo mio andare e restare
Il cinabro della notte
Rami
I passi da fare
Attimi d'infinito
Vinto amor
Un'altra vita
Malinconia
Oro contro il sole
Tramonti d'inverno
Orme sulla neve
Senza più dolore
Pensieri
Bevo silenzio
Urlo di luce
In attesa
Nemesis
La luce della notte
Io
Pensieri come mare
Fuoco a bruciare l'anima
Schizzi d'indefinito
La maschera
Poesie notturne
Luce che incide ombre
Sul limitar del gelo
Senza Parole
Mattino d'ottobre
E' notte
Ostaggio della notte
La prima pioggia
Incubo notturno
Un vuoto
Uggiosa speranza
Qui e ora. (Io, come la luna)
Nemesi
Anche il rovo fiorisce
E poi arrivi ad un bivio (Monologo)
Pagine strappate
Ananke
Aliti di notte
Cieli d'incontinenza
Frammenti
Nudità irrisolte
Musica di me
Anneghiamo la luna
Squarci d'infinito
Metaforico divenire
Negli occhi, isole lontane
Un lungo respiro
Come allora
Così m'amo
Abbracciati stretti 2 (Ora, come allora)
Musica di solchi
Canto notturno
Esistenze parallele
Stille d'infinito
Il pane del tempo
Notturno
Tutto il dolore dei miei passi
Silenzio di cielo
Senza più sponde
Luci e ombre
Tempesta Notturna
Mistero di vita e di morte
Isolamento
Un giorno, una vita
Dipinti microscopici di minuzioso infinito
Tutta questa vita è già morte
Dagli abissi alle vette
Senza sole per sempre
Oltre la siepe
E' mancanza
Un sussulto di cielo
Mendace orizzonte
Notturno d'anima
Ho smesso di morire
Traboccanti odori d'infinito
Inchino al mare
Senza domani
Brandelli di me
Palpitanti soli
Notte in riva al mare
Consumati giorni a bruciarmi negli occhi
Ed è subito poesia
Salice Piangente
Arto fantasma
Sogni
Avvizzita vita
Malinconia in cellule d'infinito
Mentre la notte dorme
Tramonto d'inverno
E raminga incontro l'anima
Il cuore della notte
Delirio nichilistico
Dolce notte
Reverie d'eau
Rigurgiti
Sibili d'infinito e sferzate d'odio
Oh Kairos! Dove sei?
I fiumi scorrono
Come miele d'acacia dorato
Bassa marea
Fredda Notte
Mentre volo
Tramonto d'anima
Ti frangerai
Madreperlaceo sussurro
Voglia di tacere
Riflessi
Anima in saldo
Sogni liquefatti
Più niente
La luce del mattino
Respirando piano
Oggi la pioggia suona su contorti sterpi
Senz'echi da ritornar alla pietra
Amo
Verso
Gocce d'anima
E' la vita
Ossimoro
Il ventre delle Muse
Divenire
Utero della notte
Dietro il sipario della sera
Ossimorica realtà
Ferragosto (Così e se vi pare)
Sic et simpliciter
Stupide stelle
Brucia la vita
Croce e corona
Mischio le carte della malinconia
Sorrido alla mia tristezza
Ferite inattese
Pensiero senza stelo
Pattume esistenziale
Mi manco
Lo stesso fuoco
Mistica Blasfema
Ritorni
Bagliori superstiti
Accovacciata, accartocciata
Il cieco occhio della notte
Continuerò a volare
Un dito sotto il bordo del tragico destino
Malinconia d'assenza
Quasi un baratto
Sulla soglia consunta dei passi
Voce d'anima
Impervio cammino
Io, l'altra metà della luna
Un graffito che geme il colore
Il sempre del cielo
Muore, la vita, nell'oblio
Caleidoscopio d'emozioni
Serrato è ormai il cancello dell'avvenire
Sensazioni (Polvere di luce)
La grevità del nulla
Un punto nero nello spazio siderale
C'è dolore nel cuore
La settima sorella
Come un sudario
Non è mai troppo grande il cielo
Marea sottratta alla luna
Abissi insondabili di silenzio
Non voltarti indietro
Perso è l'attimo magico
Metafisica esistenziale
Ero un ramo fiorito
Il tarlo
Passerà l'inverno
Fatta di cielo
Cade prona la notte
Ho chiuso la porta
Delirio
Morta eppur ricolma della vita del fuoco
Troverò il mio mare
Il fuoco del male
E' ancora notte
Avanzi
Vuoto nel vuoto
Scalpitanti giorni
Transitoria Realtà
Oltre lo specchio
Tesa tra gli abissi e le vette
Eremo d'anima
Altrove hai consumato il sogno
Pulviscolo errante dei sogni
Strani giorni
Oltre la ragione
Senza parole
Respiro Spezzato
Sinfonia D'autunno
Piove
Capolinea
Solitudine d'anima
Quanto tempo ho?
Nessuno ti riconoscerà
Tramonto sul mare
Trovo il mistero che sono
Lacrime di poesia
Sarò foglia nuova
Senza i tuoi occhi
Sinfonia di silenzio
Inaridito fiume
Ragnatela mortale
Niente più
Ho un sogno di pelle liscia
Sensazioni
Vanno, vengono
Rotolo a valle dei miei sogni stracciati
Un dolore al guinzaglio
Tempus fugit
Tristezza
Sull'orlo del ventoso vuoto
Mi fa male questa luce
Lacrima bagna il respiro
A un solo passo dalla morte
Frammenti di cielo
Amplesso ancestrale
Il mio pensiero più nero
Intessute trame
Il silenzio dei sogni
Riverberi fugaci in respiro d'anima
Cielo infinito
Cosa ci fai?
Assenza diventa mancanza
Vengo da una tragedia senza amore
A volte non si sente più suonare la vita
L'ultimo volo
Un cuore che non può più tacere
Venere
Silenzio d'uomini
Il sempre d'un addio (Niente più)
L'acqua non ha pensieri
Il dolore sono io
Vita da cancellare
Senza attesa
Cristalli d'angoscia
Sogni incastrati
Guardo il mistero del sole
Mi poserò col vento
La perfezione del nulla
Attimo eterno e immortale
E' tempo di andare
Tutto qui
Luna Disperata
Amore che resta di strani giorni
Colgo il senso
Cieli senza colore
Ogni giorno un non ritorno
Vertigine esistenziale
Oltre la voce del silenzio
Volo a specchio di cielo
Destinazione ignota
Pensiero stupendo
Catarsi
Oggi piove dolore
Volo solitario
Pausa
Nude dita tese a cieli ignari
Preghi che il tuo dio ti strappi occhi e cuore
Vuoto a perdere
Taglio rami secchi
Muoiono le parole in un silenzio senza respiro
Andare avanti
Il cielo mi allaga l'anima
Si spengono sorrisi tra le tue mani
L'oblio
Anima di pietra
Sogno e realtà
La forza di chi è solo
Risacca
Mai più
Illumino il buio con la luce che ho dentro
Nella coppa incrinata della nostalgia
Vivo il mio autunno
Anima tra Cielo e Mare
Notte
Eppure ho vissuto
Come seme caduto nella roccia

Tutte le poesie



Grazia Longo
 I suoi 2 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Dal romanzo che non ho scritto: "Lo spirito della murena" (18/10/2010)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
L'uomo col sax (11/11/2010)

Il racconto più letto:
 
L'uomo col sax (11/11/2010, 1176 letture)


 Le poesie di Grazia Longo



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2018 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it